Lovely book award

Ne approfitto della convalescenza per rimettermi in pari e così ringrazio Namida (http://sentimentalpiggyromance.wordpress.com/) per questo carinissimo premio.

Ecco le mie risposte:

1) Come scegli i libri da leggere? Ti fai influenzare dalle recensioni?

Non leggo mai le recensioni. Scelgo i libri per passaparola, oppure leggo un libro perché prestato, spesso sono influenzata negativamente dalla copertina. Possono essere un autore che ho già apprezzato oppure un titolo che mi stuzzica ad influenzarmi. In generale non ci sono regole.

2) Dove compri i libri: in libreria o online?

Libreria. Adoro perdermi tra gli scaffali, leggere i retro dei libri e sognare viaggi guardando le guide turistiche.

3) Aspetti di finire la lettura di un libro prima di acquistarne un altro oppure hai una scorta?

In questo momento ho due libri che bollono in pentola: “Cime tempestose” (trovato ad un mercatino dell’usato) e “Le lacrime di Eros” che mi è stato regalato. Il risultato però è che leggo pochissimo entrambi. 😦

4) Ti fai influenzare dal numero delle pagine quando compri un libro?

Assolutamente no, la mole non è un problema.

5) Hai un autore e un genere preferito?

In passato ho avuto vere e proprie fittonate per Allende, Banana Yoshimoto, Baricco ma al momento non ho nessun autore preferito.

6) Quando è iniziata la tua passione per la lettura?

Quando ho imparato a leggere.

7) Leggi un libro alla volta oppure riesci a leggerne diversi insieme?

A parte il caso eccezionale di cui sopra di solito ne leggo uno alla volta.

8) Se tutti i libri del mondo dovessero essere distrutti e potessi salvarne uno soltanto quale sarebbe?

Cent’anni di solitudine.

9) Perché ti piace leggere?

Leggere è un viaggio che si compie prima di tutto con lo sguardo e il tatto. La fila di parole scritte sulle pagine di carta costruisce scenari, percorsi, mondi che diventano sempre più reali (se il libro è bello). Inoltre un libro trascina in universi per lo più ignoti dando la possibilità di vivere esistenze parallele. Infine si crea spesso un processo di identificazione con almeno uno dei personaggi che ci porta a capire e conoscere noi stessi un po’ più a fondo.

10) La tua libreria è ordinata secondo un criterio o tieni i libri in ordine sparso?

La mia libreria è stata smontata ma adesso l’amorevole consorte me ne sta costruendo una nuova :). Come nell’altra però i libri andranno ordinati secondo la casa editrice, ma solo per una questione prettamente estetica.

Ed ecco le nomination:

http://spindav.wordpress.com/

http://firesidechats21.wordpress.com/

http://ilmiokiver.wordpress.com/

http://patriziaphoto.wordpress.com/

http://sonoqui.wordpress.com/

http://pinzalbertodotcom.wordpress.com/

http://tiferet74.wordpress.com/

Annunci

10 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. vittoriot75ge
    Mag 24, 2014 @ 16:19:18

    Complimenti anche per questo.

    Rispondi

  2. sentimental
    Mag 24, 2014 @ 19:17:03

    Buonasera Medea, sorpresa della Tua gradita nomination, ti ringrazio, lasciandoti i miei sentiti complimenti
    Ultimamente leggo pochissimo, il lavoro che mi tiene impegnata ( e menomale), sia di giorno per le prove, e la sera per lo spettacolo non mi lascia tempo da dedicare alla lettura.
    Passa un buon fine settimana
    Salutoni

    Rispondi

  3. Patrizia M.
    Mag 24, 2014 @ 22:14:25

    Uh grazie per questa nomination. Appena possibile farò il post e risponderò alle domande, anche se non è mia abitudine farlo, però questo è un po’ diverso dagli altri premi e quindi lo continuo.
    Di nuovo grazie e buona domenica. Pat

    Rispondi

  4. Borderline
    Mag 24, 2014 @ 22:15:07

    Grazie per la nimination, davvero troppo gentile. Un saluto!

    Rispondi

  5. Tiferet74
    Mag 24, 2014 @ 23:13:20

    Complimenti e grazie di cuore

    Rispondi

  6. ilmiokiver
    Mag 25, 2014 @ 09:37:06

    Grazie

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Sephiroth

"Scrivere sulle cose, mi ha permesso di sopportarle".

the packing beast

Just another WordPress.com site

medea1976

Just another WordPress.com site

Riru Mont in Glasgow

Di un'Italiana in Scozia

Orso Romeo

NON PENSO AL DOMANI, PERCHÈ NON SO NEANCHE SE ARRIVO A FINE GIORNATA

Ma Bohème

Ma Bohème: un viaggio tra libri, musica, racconti di vita, cronaca e attualità.

Scrivere creativo

Esercizi di scrittura creativa.

aboutgarden

event, garden, craft and pleasure

NON MI LAMENTO MAI

….Sono stupendi i trent’anni... Sono stupendi perchè sono liberi, ribelli, fuorilegge, perchè è finita l’angoscia dell’attesa, non è cominciata la malinconia del declino, perchè siamo lucidi, finalmente, a trant’anni! Se siamo religiosi, siamo religiosi convinti; se siamo atei siamo atei convinti. Se siamo dubbiosi, siamo dubbiosi senza vergogna. E non temiamo le beffe dei ragazzi perchè anche noi siamo giovani, non temiamo i rimproveri degli adulti perchè anche noi siamo adulti. Non temiamo il peccato perchè abbiamo capito che il peccato è un punto di vista, non temiamo la disubbidienza perchè abbiamo scoperto che la disubbidienza è nobile. Non temiamo la punizione perchè abbiamo concluso che non c’è nulla di male ad amarci se c’incontriamo, ad abbandonarci se ci perdiamo: i conti non dobbiamo più farli con la maestra di scuola e non dobbiamo ancora farli col prete dell’olio santo. Li facciamo con noi stessi e basta, col nostro dolore da grandi. Siamo un campo di grano maturo a trent’anni, non più acerbi e non ancora secchi: la linfa scorre in noi con la pressione giusta, gonfia di vita.é viva ogni nostra gioia, è viva ogni nostra pena, si ride e si piange come non ci riuscirà mai più. Abbiamo raggiunto la cima della montagna e tutto è chiaro là in cima: la strada per cui scenderemo. Un po’ ansimanti e tuttavia freschi, non succederà più di sederci nel mezzo a guardare indietro e avanti e meditare sulla nostra fortuna… O. Fallaci

Guignolesco

Non è Pop, è Pulp!

cataniafashionblog

LA MODA NON LA SI SUBISCE.. LA SI FA'!!!

agores_sblog

le parole cadono come foglie

Riccardo Franchini

Bere e Mangiare partendo da Lucca

Topper Harley

Uno, nessuno e ventitrè

jojovertherainbow

There's no places like home

Fuoridallarete

Since 1990

pe®izoma

Bisogna farsi Dio

Diana

"Nell'ora più profonda della notte, confessa a te stesso che moriresti se ti fosse vietato scrivere. E guarda profondamente nel tuo cuore dove esso espande le sue radici, la risposta, e ti domandi, devo scrivere?". Rilke

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: